#STORIEdiDONNEpx: Wangari Muta Maathai

Oggi a #STORIEdiDONNEpx vi raccontiamo cosa ha fatto una donna africana di grande importanza che non tutti conoscono:

Wangari Muta Maathai

wangari-maathai

 

Wangari Muta Maathai nasce a Ihithe l’ 1 aprile 1940.

1966
Si laurea in biologia all’Università di Pittsburgh che riesce a frequentare grazie al programma “Ponte aereo Kennedy” che forniva una borsa di studio ai migliori studenti africani. Fu la prima donna centrafricana a laurearsi e addirittura, in questo stesso anno inizia a lavorare presso la Facoltà di Biologia nel Dipartimento dedicato alla Zoologia.

1981
Nel 1976 si iscrive nel Consiglio Nazionale delle Donne del Kenya, e nel 1981 diventa presidente del Consiglio portando aventi questo ruolo fino al 1987, anno in cui lascia l’associazione.

Vi starete chiedendo cosa Wangari abbia fatto di così importante, e vi rispondiamo subito dicendovi che è stata attivista e fondatrice del Green Belt Movement: una campagna di sensibilizzazione verso i problemi della natura e del disboscamento in particolare. Grazie alla fondazione di questo movimento, sono stati piantati oltre 51 milioni di alberi in Kenya per combattere l’erosione.

r1171_129_green_belt_movement

“When we plant trees, we plant the seeds of peace and hope”

“Quando piantiamo alberi, piantiamo semi di pace e speranza”

 

 

2004
Diventa la prima donna africana a ricevere il Premio Nobel per la Pace per “il suo contributo alle cause dello sviluppo sostenibile, della democrazia e della pace”. Diventa membro del parlamento keniota e Assistente Ministro per l’Ambiente e le Risorse Naturali nel governo del presidente Mwai Kibaki. Wangari Muta Maathai, in questo stesso anno, afferma di essere convinta che:

l’HIV è un virus creato in laboratorio solo per sterminare i neri

2006
Il 10 febbraio 2006 partecipa alla Cerimonia di apertura dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino, portando per la prima volta nella storia la bandiera olimpica insieme ad altre sette celebri donne.

2011
Malata di tumore da lungo tempo Wangari ci lascia nel settembre 2011 all’età di 71 anni.

Concludiamo con un meraviglioso video in cui Wangari racconta la storia di un colibrì che cerca di spegnare un incendio e…… guadatelo! #saròuncolibrì.