#STORIEdonnePX: donne, giornata contro la violenza!

Questa giornata, essendo quattro donne, ci colpisce molto da vicino e, come l’anno scorso, vogliamo dedicare un post per porre l’attenzione su un problema che purtroppo continua ad affliggere il mondo femminile in maniera drammatica:

la violenza sulle donne

stop

Giornata

“uno dei meccanismi sociali cruciali per mezzo dei quali le donne sono costrette in una posizione subordinata rispetto agli uomini”

Proprie per combattere questo meccanismo l’Onu ha istituito questa Giornata internazionale simbolo con la risoluzione 54/134 del 17 dicembre 1999.

Dietro questa data c’è una scelta non casuale: il 25 novembre del 1960 in Repubblica Dominicana. Al tempo c’era al potere il dittatore Trujillo, come ogni dittatura non si accettavano pensieri contrastanti per se formulati da donne. Proprio di pensieri rivoluzionari, giustamente o ingiustamente questo non aveva nessuna importanza, bastava il sospetto, furono accusate le tre sorelle Mirabal. Le false o giuste accuse sui loro pensieri vennero punite con agghiaccianti torture fino allo strangolamento. Neanche i loro corpi furono risparmiati, gettati da un dirupo per cercare di fingere un alquanto improbabile incidente.

Questa data è diventata il simbolo dei continui orrori che molte donne sono costrette a provare, chi in maniera più palese e chi in maniera più mascherata, basta pensare alle cronache di tutti i giorni e a cosa si cela dietro le mura di casa, drammi quotidiani che finiscono in tragedia.

Dati

Onu – mondo

  • il 35% delle donne ha subito una violenza fisica o sessuale, dal proprio partner o da un’altra persona
  • 2/3 delle vittime degli assassini familiari sono donne
  • 119 Paesi hanno leggi contro violenze domestiche
  • 125 Paesi hanno leggi contro molestie sessuali
  • disuguaglianza tra uomo e donna: sul lavoro la disoccupazione è maggiore per le donne e lo stipendio di una donna occupata è più basso del 70%/90% rispetto a quello dei colleghi maschi

Istat – Italia

  • 6 milioni 788 mila donne in tutta la loro vita hanno subito una violenza fisica o sessuale
  • sono il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni
  • sono quasi 1 su 3
  • la % di tali violenze è leggermente in discesa ma aumenta quella dei figli che vi assistono

Leggi

Decreto Legge 93 del 2013 sulla violenza di genere, convertito nella Legge 119 del 15 ottobre 2013

Le leggi, però, da sole non bastano occorre prima di tutto un cambiamento culturale e per farlo bisogna agire sull’educazione, sui bambini: far capire fin da subito che certi comportamenti non devono far parte della nostra società.

Prevenzione

Il governo ha stanziato dei fondi alle strutture che si occupano della lotta alla violenza sulle donne ma… come spesso accade, l’uso di questi fondi non è per nulla chiaro. Questo viene denunciato nell’incontro “Sulla violenza voglio vederci chiaro” dalle piattaforma DonneCheContano e da altre associazioni come Wister Women for Intelligent and Smart Territories e D.i.re Donne in Rete contro la violenza.

Uso fondi trasparente

  • Veneto
  • Piemonte
  • Puglia
  • Sardegna
  • Sicilia
  • Firenze
  • Pistoia

Uso fondi frammentario

  • Abruzzo
  • Valle d’Aosta
  • Basilicata

Per tutte le altre regioni, tra cui anche la Liguria, non è possibile reperire nessun dato sull’uso di questi fondi. 

Le parole per dirlo

Il video di D.i.re contro la violenza sulle donne: