#STORIEloghiPX: Chiquita!

Oggi a #STORIEloghiPX il ritmo di questo famoso brand ci coinvolgerà! Pronti a ballare con una marchio studiato in tutti i dettagli e soprattutto insieme alla Miss che rappresenta un frutto giallo… Vi abbiamo dato troppo indizi non potete sbagliare:

Chiquita

1970

Lorenzo Dow Baker ha la brillante idea di vendere più di 100 caschi di banane, acquistati in Jamaica, a Jersey City. In quest’anno c’è un’altro importante avvenimento che si intreccerà con il precedente: Minor C. Keith decide di trasportare le banane sulla ferrovia della Costa Rica di cui aveva ottenuto l’appalto.

1885

Baker insieme al socio Preston fonda la Boston Fruit Company.

1899

Vi abbiamo parlato delle compagnia ferroviaria di Keith proprio perché si fonde con la Fruit Company dando vita alla United Fruit Company.

1903

Tante invenzione che rivoluzionano proprio il mercato della vendita di banane:

  • navi refrigeranti per la conservazione nelle esportazioni
  • comunicazioni attraverso il telegrafo
  • le flotte dell’azienda si moltiplicano

Tutto ciò favorisce i contatti con l’America.

1926

Primo annuncio pubblicitario con target le mamme e di conseguenza l’alimentazione dei loro bambini.

1944

Questo è l’anno del brand e del marketing! In un colpo solo nascono:

  • il naming: Chiquita
  • la Miss
  • il Jingle

Un marketing perfetto sotto ogni dettaglio a partire dall’essere il primo marchio che rende umano un alimento chiamandolo: Chiquita. Non si ferma qui! Insieme al nome nasce anche una Miss che doveva rappresentare le banane: disegnata, inizialmente, da Dik Browne, in bianco e nero, come una banana danzatrice con gonnellina, cappello e tacchi! A completare il tutto non poteva mancare il Jingle scritto da Garth Montgomery e da Lan MacKenzie, in perfetto ritmo latino-americano:

Chiquita banana

Questo motivetto continua ad avere successo e al tempo, insegnò anche, come conservare e mangiare la banana. Tutti i successivi spot vennero appunto creati come cartoni animati: l’ambientazione è sempre quella di casa dove casalinghe affaticate riescono a ritrovare le energie soltanto dopo aver mangiato una banana Chiquita.

1963

Dagli spot animati, Miss Chiquita, in televisione, prese le sembianze di una donna, così, anche la figura sul bollino di qualità cambia; bollino che per la prima volta comincia ad essere applicato direttamente sui frutti.

1987

Miss Chiquita continua, però, ad essere dipinta come una banana fino a quest’anno. Il creatore della Pantera Rosa, Oscar Grillo, le dà definitivamente le sembianze di una donna.

1999

In quest’anno c’è l’ultimo restyling e Miss Chiquita è quella  che siamo abituati a vedere!

Evoluzioni

Miss Chiquita

pentapx-blogpx-storieloghipx-comunicazione-chiquita-miss

Bollino

 

pentapx-blogpx-storieloghipx-comunicazione-chiquita-bollino

Curiosità

Il ritmo di Miss Chiquita ha travolto anche i più famosi omini gialli dell’animazione dei giorni nostri: i minions!