Slow Fish Genova

Ieri si è conclusa una kermesse dedicata alla qualità, al gourmet e all’eccellenza culinaria. La cornice è stata quella del Porto Antico di Genova, da San Giorgio fino al Bigo:

SLOW FISH

pentapx-blogpx-comunicazione-dituttounpo-genova-slow-fish-003

Un evento davvero riuscito, anche ieri, con il primo gran caldo c’era tantissima gente: genovesi, liguri un po’ da tutte le parti ma anche tanti stranieri. Da giovedì a domenica si poteva assistere a diverse conferenze con tema, ovviamente, un prodotto del territorio ligure. Molto interessanti i workshop dove cuochi stellati mostravano ricette particolari come la variante della buridda proposta da Ivano Ricchebono, cuoco conosciuto non solo per il suo ristorante ad Arenzano ma soprattutto grazie alla Prova del Cuoco

pentapx-blogpx-comunicazione-dituttounpo-slow-fish-002

E poi…  naturalmente non si poteva rimanere a stomaco vuoto. I ristoranti più famosi della Liguria hanno proposto diversi piatti con protagonista il pesce: farinata con acciughe, palamita, tante fritture ma anche le altre regioni proponevano le loro specialità come le olive all’ascolana, il cacciucco alla livornese, piadine, arancini e cannoli. Si poteva tranquillamente fare assaggini di tutto! Almeno noi abbiamo fatto così! 

Superato il Bigo, cominciava l’area del mercato dove si potevano davvero trovare le bontà più disparate e portarsele a casa: regionali, nazionali e internazionali. I banchetti del pesto e della salsa di noci, delle olive taggiasche e dell’olio e naturalmente non poteva mancare la focaccia. Sardegna, Puglia e Sicilia ma anche la mortadella dell’Emilia Romagna, il gelato artigianale, dolci e… di tutto e di più!

Per dissetarsi bastava fare un salto in Spagna con un Mojito davvero fantastico oppure fare le degustazioni di vino. A chi piacciono, per le ostriche c’era l’imbarazzo della scelta, poi muscoli e stoccafisso. 

Per ultimo lasciamo il banchetto che più ci ha colpito anche per la bravura del ragazzo che ci ha servite… il pane si sa non mancherà mai… se manca c’è da preoccuparsi… chi non si è mai fatto una fetta con un filo d’olio è un po’ di sale? Non tutto il pane è uguale e… La qualità la si sente al primo assaggio del pane Piuma: davvero eccezionale, biologico e… di tutti i tipi: con le noci, le olive, l’uvetta, i fighi, di segale etc. Se avevate la fortuna di passare prima che finissero anche la schiacciate… che bontà!

pentapx-blogpx-comunicazione-dituttounpo-genova-slow-fish-001

Finalmente un bell’evento, unica critica che non possiamo non fare in quanto comunicatrici, purtroppo non è stato pubblicizzato abbastanza!