#BELINchestoriePX: giochi che furono!

Andiamo indietro nel tempo… quando la tecnologia non aveva ancora preso il sopravvento e i videogiochi… erano un qualcosa di futuristico!! Come ci si divertiva allora? Con dei giochi che, a parlarne adesso, sembrano preistoria. Invece, facevano tanto divertire! A #BELINchestoriePX vogliamo farvi tornare indietro nel tempo alla scoperta dei giochi dei vostri genitori e nonni.

pentapx-blogpx-belinchestoriepx-comunicazione-girotondo-genovese-001

“Non capisco perché il mio compagno di fianco mi porge la mano, gliela stringo perché anche tutti gli altri fanno lo stesso con il vicino e istintivamente allungo la mia al bambino affianco. Guardiamo timidamente le maestre che intonano – Giro girotondo casca il mondo – cominciamo a girare in tondo tenendoci per mano quando all’improvviso alle parole – Tutti giù per terra! – ci troviamo seduti sul pavimento a ridere come dei matti”.

GIROTONDO

A l’é a rionda di cucculli
ché a mamà a l’ha rotto i tondi,
a l’ha rotti recammae,
çinque södi ghe son costae!
A l’é a rionda di cucculli,
i çetroin senza peigolli,
a borsetta recammâ
scignorìa, sciö spessiâ.
A l’é a rionda de Zenâ
che comensa Carlevâ
Carlevà o l’é zà passòu,
l’ommo do sacco o se l’ha piggiòu!
E’ il girotondo delle frittelle
ché la mamma ha rotto i piatti
li ha rotti ricamati,
cinque soldi le son costati!
E’ il girotondo delle frittelle
le arance senza picciuoli
la borsetta ricamata,
riverisco sor farmacista!
E’ il girotondo di Gennaio
che da inizio al Carnevale.
Carnevale è già passato,
l’uomo del sacco se l’è pigliato!

pentapx-blogpx-belinchestoriepx-comunicazione-girotondo-genovese-002

Tanti altri sono questi “giochi che furono” ma che allo stesso tempo non muoiono mai… alla prossima puntata!

giochi di una volta

Curiosità

Roberto Onofri ha realizzato per beneficenza una versione molto rap del Girotondo: