#STORIEloghiPX: Campari!

È passato da poco il 2014 e sono sicura che a Capodanno non è mancata una cosa! Correggetemi se sbaglio… Bottiglia in mano, calici alzati e un bel cin cin!

Per brindare al nuovo anno il logo di questo giovedì è: il Campari!

Una storia lunga e allegra come altro non ci si poteva aspettare da un aperitivo che rallegra mente e cuori!

 

Tutto inizia nel 1860 in pieno centro a Milano, nello storico Caffè Campari, qui, Gaspare Campari inventa un liquore rosso a media gradazione ideale per l’aperitivo: il Campari fa la sua prima apparizione!

Nel 1900, il figlio Davide, punta molto sull’immagine, proprio a partire dal logo e dal packaging, vengono chiamati artisti e pittori per la cartellonistica: tutto in stile Belle Epoque.

pentapx-blogpx-storieloghipx-comunicazione-campari-1900

 

Il 1920 è l’anno della nascita di uno dei drink di maggior successo: il Negroni. Quanti ricordi penserà qualcuno… tante serate con amici… tanto divertimento… a ognuno i suoi!

pentapx-blogpx-storieloghipx-comunicazione-campari-1930

 

Nel periodo di pace, dopo la Prima Guerra Mondiale, il Campari lanciò una nuova campagna pubblicitaria, era il 1930 e l’arte futuristica andava per la maggiore: il brand seguì la moda del momento e il Camparisoda usò la bottiglia monodose disegnata dal futurista Depero. Il font usato per il logo diventa quello che conosciamo tutti.

pentapx-blogpx-storieloghipx-comunicazione-campari-1920

 

Andiamo un po’ avanti nel tempo, superiamo anche la Seconda Guerra Mondiale, il boom economico e andiamo dritti dritto al 1990 che è l’anno chiave, l’anno del successo! Facciamo un passo indietro: gli anni Novanti sono anni d’oro per il mercato alcolico e nel 1980 si diffonde a Milano l’happy hour diventando uno status symbol. Cosa succede nel 1990? Come dimenticare quella semifinale contro l’Argentina! Proprio in occasione del Campionato Mondiale svoltosi in Italia, Campari lancia in campo un nuovo payoff Red Passion puntando su quattro valori:

  • passione
  • approccio cosmopolita alla vita
  • unicità
  • prestigio.

pentapx-blogpx-storieloghipx-comunicazione-campari-1990

 

Nel 2000 vi è l’entrata nel mercato brasiliano con la conquista di alcuni marchi famosi di quelle zone. Anno importante anche per la prima campagna Tv globale: protagonista Salma Hayek nello spot “Le Connaisseur” ambientato nel misterioso e immaginario Hotel Campari. La bellezza di Salma Hayek è utilizzata anche per il calendario del 2006, seguono quello del 2007 con Eva Mendes che interpreta dodici fiabe ricche di sensualità, quello del 2009 con Jessica Alba e quello del 2010 con una sensualissima Olga Kurylenko. Sempre in quest’anno nasce il Club Campari in California: luogo di perdizione!

pentapx-blogpx-storieloghipx-comunicazione-campari-2000

 

Buon 150 anni Campari: un compleanno festeggiato nel 2010 con tanta passione. Perché è proprio la passione che caratterizza tutti i drink, diventati famosi in tutto il mondo e che esaltano il made in Italy. Per questo compleanno così speciale non potevano mancare altrettante edizioni limitate dell’etichetta delle bottiglie: le Campari Art Labels realizzate dal famoso collettivo artistico Avaf e da altri artisti di fama internazionale. Anno che segna anche l’inaugurazione della Galleria Campari: proprio a simboleggiare il forte legame che c’è sempre stato tra il brand e l’arte.

pentapx-blogpx-storieloghipx-comunicazione-campari-2010

 

Una storia in continua evoluzione quella del Campari che non smette mai di “dare alla testa”!